La produzione di Parmigiano Reggiano

Al centro della filiera vi sono il Caseificio Colline di Selvapiana e Canossa (casello n. 417), certificato BRC e IFS, il Caseificio del Cigarello (casello n. 320), certificato BRC e il Caseificio di Provazzano (casello n. 2417).

Le montagne di Reggio Emilia sono il cuore della produzione del nostro Parmigiano Reggiano. Terre che hanno un profumo e un colore unici. Il Parmigiano Reggiano non si può fare in un luogo diverso da questo, non si può fare in un modo diverso da come ci è stato insegnato.

La storia millenaria di questo prodotto ci ha tramandato non soltanto la ripetizione delle attività di ogni giorno, ma ci ha trasmesso la passione, ci ha mostrato un atteggiamento e chi ha dato una motivazione forte: dare ogni giorno il massimo.

Oltre a creare un nuovo modello di filiera, etico ed equilibrato, in cui l’eccellenza è il valore da premiare, ci siamo impegnati a migliorare il tessuto produttivo locale incentivando piccole realtà come i caseifici di montagna.

Quintali di latte

Nei tre caseifici produciamo 174 forme al giorno e lavoriamo circa 750 quintali di latte proveniente da stalle limitrofe ai caseifici, quasi tutte ubicate in zone di montagna. Questo ci consente di produrre il pregiato Parmigiano Reggiano di montagna, oltre a una quantità di Parmigiano Reggiano biologico.